Corsi Ignobili

 

Ci sono anche corsi

 

che mi vergogno di fare, di aver fatto e di far sapere che ho fatto. In generale sono i corsi obbligatori.

Ebbene, ho fatto il corso per Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione sui luoghi di lavoro ai sensi del decreto 81/2008. Non me ne vanto per nulla, anche se FAD (Formazione a Distanza) comodamente seduto alla mia scrivania, al computer, sono state 14 (quattordici) ore sprecate. Non credo che la colpa sia dell’agenzia che ha prodotto il corso (e ci ha guadagnato sopra, ovvio) ma della legge che impone questi obblighi ridicoli: se devo fare 14 ore, chi vuole vendermi il corso deve inventarsi qualcosa da dire per 14 ore e non è per nulla facile!

Quando alla fine tutto il problema della sicurezza sul lavoro si dovrebbe risolvere in una unica nozione: CHI È RESPONSABILE DI COSA. È stupido accumulare carte su carte, imporre DPI, procedure e controlli. Se qualcuno si fa male (chiunque sia) il problema non è se hai rispettato procedure e protocolli, se hai fatto il corso e nominato l’incaricato. Il problema è chi paga. Punto.

Se è chiaro chi paga, gli infortuni spariscono per magia. Le carte sono solo alibi per chi dovrebbe fare e non fa. Ma ha le carte a posto!

Salva

La salute gengivale

La Società Italiana di Parodontologia ed Implantologia SIDP suggerisce di chiedere al proprio dentista di eseguire il test di screening PSR (vedi qui punto 8) in occasione di ogni controllo periodico.
IMG_6879Il test PSR Periodontal Screening and Recording, introdotto dalla socierà Americana di Parodontologia nel 2008, consiste nell’esame della salute gengivale e nella registrazione del punteggio più alto, il quale corrisponde alla situazione clinica peggiore.
Si distingue dal CPTIN Community Periodontal Treatment Index Needs perchè ques’ultimo registra la media dei valori e non il punteggio massimo.
Sia PSR che CPTIN si basano sui seguenti codici:
0: salute gengivale
1: sanguinamento
2: presenza di tartaro
3: tasche superiori a 3.5 mm
4: tasche superiori a 5.5 mm

Siamo ON

Finalmente abbiamo risolto (forse) il problema dei continui attacchi hacker al nostro sito: dall’autunno scorso abbiamo avuto continue intrusioni su wordpress con la partenza dal nostro sito, a nostro nome e con il nostro indirizzo, di migliaia di mail e chat watsapp.

Come abbiamo detto a chi ci ha contattato: non abbiamo mai inviato a nessuno links a siti pornografici o inviti a resettare password o alcunchè del genere.

Ad ogni modo, fino a nuovo allarme, al momento le cose sembrano funzionare, perciò chiunque può trovare qui:IMG_20160125_092025032

  • i nostri onorari (apri qui)
  • la nostra garanzia di lavoro (clicca qui)
  • i nostri orari (clicca qui)
  • le nostre convenzioni (clicca qui)
  • la liberatoria sulla privacy (clicca qui)
  • la gestione dei cookie (clicca qui)

i nostri pazienti possono chiederci user e password con cui possono:

  • prendere appuntamento per una visita di controllo risparmiando il 40% (15 euro anzichè 25)
  • controllare il proprio estratto conto
  • vedere i propri appuntamenti (futuri)
  • sapere quante radiografie hanno effettuato presso il nostro studio
  • vedere la propria documentazione fotografica

Avanti dunque: per aspera ad astra!

Salva